Latest Posts

  • Primo report di progetto – Comunità Lajedão dos Mateus Bahia
    first-report
  • Opunzia – Sinonimi – Nomi comuni – Termini affini

    4-hydroxyproline(II), alpha-pyrone glycoside, barbary fig, betalains, betanin, Blanca Cristalina, Cactaceae (family), cactus flowers, daucosterol, (E)-ferulic acid, Esmeralda, gracemere-pear, indicaxanthin, L-(-)-malic acid, Naranjona, nopal cactus, nopal flour, nopales, nopalito, nopalitos, nopals, nopol, Opuntia, Opuntia basilaris (beavertail cactus), Opuntia chlorotica (pancake prickly pear), Opuntia compressa var. humifusa (eastern prickly pear), Opuntia dillenii, Opuntia ectodermis, Opuntia elator, Opuntia engelmannii (calico cactus, Engelmann prickly pear, Engelmann’s pear), Opuntia erinacea (grizzly bear Opuntia, hedgehog prickly pear, porcupine prickly pear), Opuntia ficus-indica (Indian fig Opuntia), Opuntia fragilis (brittle cactus, little prickly pear), Opuntia humifusa (eastern prickly pear, low prickly pear, smooth prickly pear), Opuntia hyptiacantha, Opuntia laevis, Opuntia lasciacantha, Opuntia leucotricha (arborescent prickly pear, Aaron’s beard cactus, duraznillo blanco, nopal blanco, semaphore cactus), Opuntia lindheimeri (Texas prickly pear), Opuntia littoralis (sprawling prickly pear), Opuntia macrocentra (black spine prickly pear, purple prickly pear), Opuntia macrorhiza (plains prickly pear, tuberous prickly pear), Opuntia megacantha, Opuntia microdasys (bunny ears), Opuntia phaeacantha (brown-spinded prickly pear, New Mexico prickly pear, purple-fruited prickly pear), Opuntia polyacantha (plains prickly pear), Opuntia puberula, Opuntia pusilla (creeping cactus), Opuntia robusta, Opuntia rufida (blind prickly pear), Opuntia santa-rita (Santa Rita prickly pear), Opuntia spinosbacca (spiny-fruited prickly pear), Opuntia stricta (coastal prickly pear, spineless prickly pear), Opuntia strigil (bearded prickly pear), Opuntia velutina, Opuntia violacea (purple prickly pear, Santa Rita prickly pear), opuntin B(I), opuntioside, opuntioside-I, p-hydroxybenzoic acid, penca, polyphenols, prickle pear cactus, prickly pear cactus, Sicilian cactus pear, tuna, tuna cardona, tyrosine(III), westwood-pear.

  • La Fondazione dryGrow è un´organizzazione no-profit che ha come missione quella di migliorare l´agricoltura nelle zone semi-aride del globo applicando le moderne conoscenze, al fine di potere immaginare una nuova agricoltura dove piante, animali ed essere umani possano vivere in armonia. Per fare ciò ci si avvale di piante e dei relativi metodi di coltivazione per migliorare la vita delle popolazioni e delle comunità residenti nelle zone semi-aride del globo.

    Il nostro centro di ricerca in agricoltura sostenibile si trova tra i comuni di Cassaro e Ferla nella provincia di Siracusa in Sicilia. Presso la nostra sede operativa siciliana dryGrow Foundation (Cassaro/Siracusa) si trova nell’ Agriturismo Porta Pantalica, collaboriamo con ricercatori dell’Università degli Studi di Catania e con i proprietari dei terreni che hanno messo a nostra disposizione per le sperimentazioni. In questo luogo abbiamo trovato la situazione ideale per la ricerca e lo sviluppo e la possibilità di provare metodi innovativi di impianto e di raccolta di opunzie per la produzione di foraggio. Abbiamo un vivaio, che consta di una serra e un laboratorio di micropropagazione e di analisi operative. Vi sono, anche, campi sperimentali, dove sono stati costituiti impianti intensivi e una collezione estesa di tipi di O. ficus-indica e di Nopalea da foraggio provenienti da tutto il mondo. Qui stiamo provando e migliorando i nostri metodi di coltivazione, dalla moltiplicazione delle piante alla raccolta fino all’impiego come mangime delle stesse. Da maggio 2016 siamo in grado di esportare materiale di propagazione ottenuto da propagazione in vitro in tutto il mondo in grandi quantità.
    La tecnica che sfruttiamo per ottenere piante di elevata qualità è la micropropagazione che consente di produrre piante certificabili dal punto fito-sanitario e che possiamo spedire in tutto il mondo per sostenere l´agricoltura di queste zone svantaggiate. Le piante che consentono di sfruttare al meglio queste zone, dove la desertificazione sta prendendo il sopravvento, appartengono alla famiglia delle Cactaceae e sono varietà ascrivibili al genere Opuntia.

    Queste piante hanno il pregio di essere impiegate come valida risorsa per il foraggio ma anche per il sostentamento umano garantendo una maggiore sicurezza alimentare e benessere per le popolazioni e contemporaneamente permettono di combattere l´erosione dei suoli. Sono caratterizzate da un elevato contenuto in acqua (85-93%), infatti i cladodi oltre a rappresentare una risorsa alimentare possono anche soddisfare l´esigenza in acqua del bestiame, ottenendo di conseguenza anche un risparmio di acqua nell´abbeveramento dello stesso.

    Le specie, da noi impiegate sono Opuntia ficus-indica e Nopalea spp. Lo scopo delle piantagioni intensive di queste specie è quello di utilizzare i suoli nelle zone semi-aride per ottenere notevoli aumenti di produzione di biomassa per gli agricoltori. Queste specie di cactus si adattano facilmente in situazioni di siccità, condizioni queste poco adatte ad altre piante. Tramite una tecnologia di coltivazione intensiva del cactus, con precipitazioni tra i 300-500mm, riusciamo ad ottenere una produzione di 300 a 500 tonnellate di biomassa per ettaro e anno.

    Scegliamo con cura i cactus delle giuste varietà di Opuntia o di Nopalea adatti all' area di destinazione, portiamo le nostre conoscenze e l'entusiasmo per coinvolgere agricoltori e famiglie in questi progetti. Le specie principalmente impiegate sono varietà di Opuntia ficus-indica e Nopalea spp. Il nostro materiale di propagazione viene allevato in laboratorio per mezzo della tecnologia della micropropagazione, siamo così in grado di fornire piantine di opuntia giovani di elevata qualità nelle quantità necessarie per impiantare grandi superfici.

    Le piantine vengono da noi fornite prive di substrato e non ancora radicate. Il metodo più efficiente per ottenere velocemente in grandi quantità piantine con costi sostenibili è sicuramente quello della propagazione in vitro. Siamo specializzati nella coltivazione in vitro sia su substrato liquido che su substrato solido. Usando tale tecnica possiamo garantire che il nostro materiale di propagazione provenga da specie conosciute e prive di malattie e parassiti.

    Le varietà che produciamo sono Gigante (Opuntia ficus-indica Mill), Orelha de elefante mexicana (Opuntia stricta Haw) e Mao de moça (Nopalea cochellinifera Salm Dyck), sono le varietà considerate più promettenti e già ampiamente utilizzate per la produzione di biomassa, sono inoltre abbastanza produttive, più resistenti alla cocciniglia del carminio ed adattabili a suoli poveri e più appetibili da parte del bestiame.

    Siamo disposti ad esportare questo materiale e ad inviare un campione gratuito per la sperimentazione in loco di numero 200 delle di varietà (Gigante ed Orelha de elefante mexicana). Siamo interessati a come queste piante si adattano nei vostri climi e come fare entrare queste piante nella dieta degli animali dei vostri allevamenti.

    Inviateci une breve descrizione del vostro progetto e quando siete disposti a ricevere questo materiale. Per questa prima fornitura le piante sono concesse gratuitamente e i costi della spedizione sono a nostro carico.

    Vi preghiamo inoltre di discutere questo nostro progetto con gli organi fitosanitari locali per non incorrere in problemi di importazione e esportazione, e di conseguenza farci sapere quali tipi di certificati servono per importare le nostre piantine nel vostro paese.

    Offriamo anche il servizio di potere sperimentare protocolli di micropropagazione di piante che hanno difficoltà nella propagazione in vivo. Potete fornirci materiale vegetale (talee, pianta intera o anche semi) e noi cercheremo di ottimizzare la propagazione di questa piante utilizzando la tecnica della micropropagazione.

    Restiamo a vostra disposizione per eventuali chiarimenti